Chi siamo

DISTINGUE IL NOSTRO PARTITO: La linea da Marx Lenin alla fondazione dell’Internazionale comunista e del Partito Comunista d’Italia; alla lotta della sinistra comunista contro la degenerazione dell’Internazionale; contro la teoria del socialismo in un Paese solo e la controrivoluzione stalinista; al rifiuto dei fronti popolari e dei blocchi partigiani e nazionali; la dura opera del restauro della dottrina e dell’organo rivoluzionario a contatto con la classe operaia, fuori dal politicantismo personale ed elettoralesco

Sedi di partito e punti di contatto

MILANO, via dei Cinquecento, 25, citofono: Ist. Prog. Com. (zona Corvetto; MM3; Bus 95) — lunedì ore 21,00 
MESSINA (nuovo punto di contatto), Piazza Cairoli - l’ultimo sabato del mese, dalle 16,30 alle 18,30)
ROMA, presso "Libreria Anomalia", via dei Campani, 73 — primo martedì del mese dalle 17,30 
TORINO,  Prossimo incontro pubblico a Torino sabato 14 gennaio 2017, ore 15,30, c/o Circolo ARCI CAP, corso Palestro 3/3bis
BOLOGNA, c/o Circolo Iqbal Masih, via dei Lapidari 13/L (Bus 11C) - secondo e ultimo martedì del mese, dalle 21,30 (Gli incontri di Bologna, sono momentaneamente sospesi. Non appena sarà possibile riprenderli, lo comunicheremo)
BENEVENTO, presso Centro sociale Asilo Lap31, Via Bari 1 - il primo Venerdì del mese, dalle ore 19.00.

Corrispondenza

Per la corrispondenza scrivere a:
Istituto Programma ComunistaCasella postale 272 - Poste Cordusio 20101, Milano.
Per brevi comunicazioni o per inviarci i vostri ordini (testi, giornali, articoli etc.) potete anche utilizzare il seguente indirizzo di posta elettronica
info@partitocomunistainternazionale.org
Contatti
Giovedì, 23 Novembre 2017

Campanili e botteghe (Catalogna e non solo)

Non smettono mai di stupire, i gonfaloni di paese, le parrocchie e i campanili: insomma, le piccole patrie. Ogni piccola provincia affonda le radici – dicono – sul “giusto” terreno, e da quelle crescono e s’innalzano il tronco, i rami, il fogliame. Dal cilindro, poi, per magia, spuntano i coniglietti bianchi e le colombe tanto adorati: la lingua, la cultura, la religione, la psicologia… Come cittadinanza di sangue (ius sanguinis) o come atto di nascita nel territorio avito (ius soli)? Spunta da un fondo paludoso una sorta di mucillagine che si chiama “nazionalità”. L’ideologia borghese, che ha appena due secoli, fonda il proprio stato di diritto (cioè la propria forza) sulla macellazione dei vicini non dotati di quegli stessi diritti.

Prodotti all’incirca dallo stesso stampo, spuntano come funghi gli individui catalani e gli spagnoli. Vivono all’incirca sullo stesso terreno e qui pensano, parlano e scrivono… purtroppo. Lavorano e quindi si alimentano per vivere. Alcuni, facendo lavorare gli altri, si nutrono meglio degli altri e dominano sugli altri. Presto, si scoprono, per minute sfumature di colore, diversi per genere, per età e per le solenni scemenze che amano esibire in forma bilingue. Dalla base della piramide sociale fino al vertice, si arrampica la loro stupidità. In basso, i senza riserve, i lavoratori, e più su le classi medie; più in alto ancora, gli avvoltoi di più elevato lignaggio, non senza aver cozzato tra loro per arrivare primi... Dunque, di che soffrono i catalani? Vogliono godersi per intero il bottino, lo sfruttamento di classe? Da un lato, qualche imbecille inventa “un popolo oppresso contro uno Stato dominante”, e dunque “Avanti, per l’autodeterminazione del popolo oppresso catalano!”. In questo frangente, l’uno chiama l’altro fascista e l’altro gli fa eco; l’uno porta l’altare della democrazia a spasso per Barcellona e l’altro, di contro, per le vie di Madrid trascina il tabernacolo di quella stessa democrazia, in nome della quale viene sgozzato il proletariato. “Nazionalismo contro internazionalismo”? Imbecilli organici! Nazionalismo da entrambi i lati! “Indipendentismo contro nazionalismo”? Stati macellai da due lati, e nient’altro!

 

Partito comunista internazionale

                                                                           (il programma comunista)

International Press

 

                     

 

 

Pubblicazioni recenti

 

     

 


Informativa 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.  Per saperne di piu'